In Grecia il Governo progetta di ridurre le tasse sui casinò terrestri

In Grecia il Governo progetta di ridurre le tasse sui casinò terrestri

Gambling, Industry, Prima Pagina 0 Comment 11

Un’opportunità per gli investitori internazionali i quali osserveranno con interesse al mercato greco del gioco se il governo dovesse decidere di rendere effettive le sue intenzioni di abbassare la tassazione sui casinò terrestri.

A diffondere la notizia l’agenzia greca Ekathimerini secondo la quale il governo sta lavorando ad una nuova legge sul gioco, che sarà ultimata nel giro di qualche settimana, e che prevede l’introduzione di tasse inferiori a quelle attuali per le slot machine e i tavoli di gioco dei casinò.

Le consultazioni con i portatori di interessi dell’industria del gioco hanno portato il governo a considerare un sistema misto di tassazione che porti l’attuale aliquota, oscillante tra il 30-37 percento, al 25 percento o ancora meno”, ha riferito l’agenzia.

Il Governo ritiene che l’abbassamento della tassazione non comporterà una diminuzione degli introiti per le casse dello Stato, al contrario, faciliterà lo sviluppo di ulteriori interessi internazionali e di conseguenza anche di investimenti nel settore del gioco d’azzardo, i quali in ultima analisi e a lungo termine risulteranno più redditizi delle attuali aliquote impositive.

Nel mese di dicembre 2016, la Grecia ha approvato un processo di gara volto alla realizzazione di un casinò turistico presso l’ex aeroporto internazionale Elliniko, fuori Atene. Il governo ha inoltre approvato il trasferimento del Regency Mont Parnes Casino da Parnitha, sua attuale location, ad un luogo più vantaggioso e più vicino ad Atene, anche se la sede deve rimanere fuori dai limiti cittadini.

E per le lotterie? L’agenzia di stampa greca ha parlato, finora, solo di tasse per i casinò: resta tuttavia da capire questa riduzione verrà estesa anche all’operatore di lotterie Opap, la cui tassa sui redditi di gioco è aumentata, nel 2016, dal 30 al 35%. L’operatore ha dichiarato che questo incremento ha avuto ripercussioni negative sui suoi profitti che nel 2016 hanno registrato una riduzione pari a 57,5 milioni di euro.

All’inizio di quest’anno Opap aveva iniziato a lavorare al lancio di decine di migliaia di nuove Vlt, ma nel mese di agosto il governo ha manifestato l’intenzione di voler ridurre il loro numero da 35 mila a 25 mila. L’operatore,in cambio della riduzione del numero di Vlt, ha potuto usufruire di un’estensione della sua licenza sulle scommesse, ma non è ancora chiaro se la riduzione delle imposte sulle slot verrà applicata anche alle Vlt.

Author

Leave a comment

Search

Back to Top