La vendita di videogiochi cinesi all’estero è aumentata del 57,7%

La vendita di videogiochi cinesi all’estero è aumentata del 57,7%

Prima Pagina, Video Games 0 Comment 32

I ricavi all’estero derivanti dai giochi online sviluppati in modo indipendente da società cinesi sono aumentati del 57,7% toccando la cifra di 3.900 milioni di dollari nel primo semestre di quest’anno, secondo un rapporto pubblicato congiuntamente dalla Commission for Game Publications e dalle società di consulenza di mercato CNG e IDC. Questo segmento sta rappresentando un nuovo motore di crescita per queste imprese.

La destinazione principale delle più importanti aziende di gioco cinesi era il sud-est asiatico, e la tipologia di videogiochi esportati era anche piuttosto limitata, trattandosi per lo più giochi di ruolo.

Attualmente i giochi sviluppati dalle aziende cinesi stanno raccogliendo buoni risultati anche nei mercati d’oltremare, si legge nel rapporto.

King of Avalon, un gioco di strategia prodotto da Shanghai 37 Interactive Entertainment, ha ricavato più di 1.000 yuan (148 milioni di dollari) di entrate in tutto il mondo negli ultimi sei mesi.

I giochi di ruolo e d’azione, in cui le aziende cinesi sono esperti, non sono più popolari solo tra la comunità cinese. Legacy of Discord, sviluppato da Yoozoo Games, con sede a Shanghai, ha raggiunto anche una discreta performance in Europa, America e Medio Oriente, con ricavi mensili complessivi che hanno toccato i 41 milioni. Revenge of Sultan, della società di gioco Onemt, ha raccolto più di 10 milioni di yuan in Medio Oriente in un mese.

Nan Zheng, direttore della ricerca, ha spiegato che è il momento perfetto affinché le società di gioco cinesi partecipino nella competizione globale.”Con l’interesse da parte del governo centrale volto allo sviluppo di Internet, le società di gioco potranno beneficiare della politica e ottenere più modi per competere all’estero“, ha spiegato.

Due delle 10 società di gioco più redditizie a livello mondiale l’anno scorso erano cinesi. Tra queste Tencent con sede a Shenzhen y NetEase con sede a Guangzhou, secondo Newzoo.

Perfect World, con sede a Pechino, è una delle prime società di gioco cinesi a puntare principalmente sul mercato d’oltremare. Ha iniziato a creare i suoi studi all’estero nei principali mercati occidentali, come gli Stati Uniti e la Francia, nove anni fa per integrare le proprie risorse all’estero e trasmettere la cultura cinese, ha spiegato Xiao Hong, CEO di Perfect World. “Nel corso degli anni, abbiamo visto che il modello di business volto a esportare giochi cinesi si applica anche alla cultura cinese” ha aggiunto.

Author

Leave a comment

Search

Back to Top